Il grande libro del pane – Piergiorgio Giorilli

Titolo
Il grande libro del pane
Autore
Piergiorgio Giorilli
Argomento
Pane
Consigliato
Compralo qui
8.5

“Le mani affondate nell’impasto. L’aroma dei lieviti. Il velo impalpabile della farina. Il buio della notte e la luce tenute dell’alba. E’ il miracolo del pane. Fragranza quotidiana. Sacrificio, studio, esperienza.” Giuseppe Giuliani

Il Pane è oro, recitava questo l’ultimo titolo del libro di Massimo Bottura ed infatti è così: per noi italiani,il pane è un prodotto quotidiano che non manca mai nelle nostre tavole. Grazie al suo praticamente illimitato utilizzo, la panificazione italiana è caratterizzata da un’offerta ampia e soprattutto variegata.

Fare panificazione, però, non è semplice: differenti tipologie di farine, ognuna di esse con la propria peculiarità,vi sono tempi e temperature da rispettare, fasi critiche di lievitazione; sostanzialmente un mondo più grande di quanto noi possiamo pensare e chi lavora in questo settore si destreggia a metà tra l’essere un panificatore ed un chimico.

Per portarvi un po’ di chiarezza e darvi qualche suggerimento in questo vasto mondo fatto di farina, acqua e lievito ci sono le esperienze di Piergiorgio Giorilli e Elena Lipetskaia.

Pane

Autori:

Piergiorgio Giorilli, sin da giovane muove i suoi passi nel mondo della panificazione nel laboratorio di famiglia dal 1959, di cui poi ne prenderà le redini. Il suo profilo vanta diverse onorificenze e partecipazioni a importanti manifestazioni del settore a livello mondiale.

Dal 1987 è Maestro Panificatore nelle Scuole Professionali del settore, nel 1994 partecipa al campionato del mondo a squadre ed ottiene il 2° posto individuale in Panificazione. Successivamente prepara le squadre che nel giugno 2000 e 2002 risulteranno rispettivamente vice-campione Europea e campione Europea a Bulle (CH) in occasione dei Campionati Europei di Categoria.

Nel gennaio 2007 diviene Presidente della Giuria in occasione del Mondial du Pain a Lione e gli viene conferita la nomina a Socio dell’Associazione Francese degli Ambasciatori del Pane.

Di menzioni precedenti e successive ce ne sono fino a completare una pagina intera, ma noi ci fermiamo qui, vi basti sapere che è uno dei panificatori più apprezzati a livello mondiali.

Elena Lipetskaia, originaria della Russia, si laurea a San Pietroburgo presso l’Accademia del Freddo e delle Tecnologie Alimentari, con laqualifica professionale di Ingegnere Tecnologo dell’Industria Alimentare nel settore Pane, Pasta e Dolciumi.

Dal 1994 al 1996 ha lavorato in due aziende di medie dimensioni del settore alimentare in Russia, con la mansione di tecnologo-capo turno; questo le ha permesso di maturare esperienza e professionalità nel campo della panificazione. Oggi è ingegnere tecnologico alimentare e lavora presso Molini Valente.

Se compro questo libro cosa trovo dentro?

Il grande libro del pane raccoglie tutte le competenze, le nozioni e le tecniche acquisite nell’arco della storia della panificazione, rielaborate in chiave moderna dalla testa e dalle mani di Giorilli e Lipetskaia nella realtà della panificazione temporanea.

Lo scopo di questo libro è quello di far apprendere e conoscere i meccanismi che si muovono all’interno del mondo della panificazione. Trattasi di un libro che mette l’uomo testa a testa con il pane, un prodotto in continuo mutamento. Si vanno ,dunque, a rispecchiare le necessità conoscere, introdurre elementi nuovi, riportare in auge concetti dimenticati, condividere e contaminare.

Il primo capitolo diviene una guida sul grano; dalle origine storiche fino all’utilizzo odierno. Si verrà a conoscenza delle sue forme, le sue varietà e il suo utilizzo.

La sezione che segue riguarda gli ingredienti base per preparare il pane: la farina, l’acqua, il sale e il lievito. Un capitolo di quasi 40 pagine, che forse non bastano a farne capire l’importanza, ma che saranno sufficienti a svelare i perché e i come si utilizzano.

Dalla miscela nasce l’impasto e la vita al suo interno vale un capitolo, molto tecnico, ma che non può essere altrimenti. La base di partenza è il lievito e da lui parte la fermentazione che da vita al pane e quando si parla di lievito non si può non nominare il lievito madre con le sue diverse declinazioni, con un capitolo a se stante.

Successivamente: impasti, cotture e panificazione, per le quali vengono da sé le nozioni che potrete trovarvi al suo interno. Una trentina di pagine che lasciano spazio al pronto intervento sugli errori e difetti del pane e su come intervenire per correggere il problema.

Prima delle ricette, un’attenzione va data all’ultimo capitolo che volge lo sguardo all’etichetta nutrizionale per poi fare largo a 100 pagine sul mondo manuale delle ricette.

Dalla teoria alla pratica, un perfetto bilanciamento tra lo studio e l’attuazione, ecco quello che troverete quando prendete in mano questo libro. Le ricette sono tranquillamente replicabili a casa e la teoria con un po’ di voglia la si legge tranquillamente, cavilli tecnici a parte che avranno bisogno di maggior attenzione.

Questa è la guida completa del pane dalla A alla Z, che se le venisse dato il giusto peso potrebbe divenire un testo di riferimento.

Il grande libro del pane – Piergiorgio Giorilli
Che siate panificatori alle prime armi, casalinghe o casalinghi, ma anche fornai professionisti, questo libro può essere di molto aiuto sia a voi che alla panificazione italiana. Leggendolo potrete trovare spunti adatti a nuove ricette, sistemare quelle già presenti e magari migliorarle. Di libri sul pane c’è ne sono un gran numero, così come i ricettari, ma quanti sono validi effettivamente? Ve lo posso dire io, pochi, che con molta probabilità si contano su una sola mano e questo è uno di quelli.
8.5